Sant'Antonio di Padova dei padri Rogazionisti in Circonvallazione Appia - Roma 

AMMAZZARSI IN NOME DI DIO E DELLA RELIGIONE.

on .

ammazzarsi in nome di Dio

E’ ormai cronaca di tutti i giorni e accade in diversi paesi del mondo. Possibile che dobbiamo ammazzarci l’un l’altro a motivo della nostra diversa religione e cultura? - così mi scrive Giovanni da Pescara - Ma come una religione può ammettere che sia giusto suicidarsi andando ad ammazzare gli altri e gridando il nome del Dio in cui si crede? Ma che razza di religione è questa?

Caro Giovanni hai fatto una esatta considerazione chiedendoti ma che razza di religione è questa! Non credo esista sulla terra una religione simile.

Ma esistono, sono sempre esistiti, i violenti. Esistono, sono sempre esistiti, gli assassini. Esistono, sono sempre esistiti, i fanatici. Esistono, sono sempre esistiti, gli integralisti.

Ne troviamo a bizzeffe in ogni periodo della storia del mondo. In ogni contesto sociale e religioso.

Ma costoro non hanno mai rappresentato il mondo, essi non sono noi, tutti noi, la gran parte dell’umanità, con la tanta voglia di vivere, di progredire, di costruire la pace, perché crediamo in Dio, nella Provvidenza di Dio, che non fa mancare niente a nessuno, anzi provvede il cibo persino ai passeri del cielo e assicura la vita ai fiori dei campi.

Non sono eroi quelli che vanno a suicidarsi nel tentativo di ammazzare gli altri, spesso innocenti e inconsapevoli. Sono soltanto dei matti violenti, e tali devono essere considerati. Essi hanno perso totalmente il senno e non trovano più un motivo valido per continuare a vivere da umani.

UA-90394871-1