Sant'Antonio di Padova dei padri Rogazionisti in Circonvallazione Appia - Roma 

I GIOVANI CREDONO, MA CREDONO A MODO LORO.

on .

I GIOVANI CREDEONO

STUDI STATISTICI INFATTI SEMBRANO CONTRADDIRE LA MENTALITÀ DIFFUSA CHE I GIOVANI DI OGGI NON CREDONO IN NIENTE. 
Certo non tutti partecipano alle giornate mondiali della gioventù; non tutti vanno a messa la domenica; non tutti pregano assiduamente, ma ci sono ancora coloro che dicono di essere credenti. 
Credenti in cosa? Certamente non nei precetti della Chiesa. Credono forse molto semplicemente nell’ esistenza di un Dio. Mi direte: ma quale Dio? Il Dio creatore, Padre di Gesù come scritto nei Vangeli? Probabilmente no! 
I giovani credono, ma credono a modo loro. Se interrogati sui contenuti del catechismo, sui sacramenti, dimostrano un’ignoranza totale e anche una certa indifferenza. 
Quel Dio predicato nelle omelie, insegnato in tanti anni di catechismo, e ricordato in occasione di battesimi, comunioni, nozze e funerali, sembra ormai argomento fuori tema.

ADAMO CALO'. Articolo pubblicato su MondoVoc 2011

UA-90394871-1