Sant'Antonio di Padova dei padri Rogazionisti in Circonvallazione Appia - Roma 

IO MI VERGOGNO DELLA CARNE DI MIO FRATELLO, DI MIA SORELLA?

on .

elemosina3

QUANDO IO DO L’ELEMOSINA, LASCIO CADERE LA MONETA SENZA TOCCARE LA MANO? E se per caso la tocco, faccio così, subito? Quando io do un’elemosina, guardo negli occhi di mio fratello, di mia sorella? Quando io so che una persona è ammalata, vado a trovarla? La saluto con tenerezza? C’è un segno che forse ci aiuterà, è una domanda: so carezzare gli ammalati, gli anziani, i bambini o ho perso il senso della carezza? Non vergognarsi della carne di nostro fratello: è la nostra carne! Come noi facciamo con questo fratello, con questa sorella, saremo giudicati.

PAPA FRANCESCO

UA-90394871-1