Sant'Antonio di Padova dei padri Rogazionisti in Circonvallazione Appia - Roma 

UN NUMERO SEMPRE MAGGIORE DI GIOVANI PENSA CHE PER AVERE SUCCESSO NELLA VITA È NECESSARIO REALIZZARE LE PROPRIE ASPIRAZIONI DIVENTANDO RICCHI E FAMOSI E SEMPRE BEN PAGATI.

on .

un numero sempre maggiore

La nostra attenzione ai problemi educativi, la proposta di un processo educativo, dovrebbe aiutare ciascuno, anche i ragazzi meno garantiti nella vita, a diventare pienamente persona, attraverso la comprensione del proprio destino.

Ma oggi sono in voga tanti nuovi concetti, che rendono il processo educativo frammentario e liquido. Siamo testimoni di una lettura nuova di valori antichi quali il progetto, il futuro, il limite, il rispetto, il pudore, l’amicizia, che hanno lasciato spazio a nuovi comportamenti basati sul desiderio, il rischio, il successo, l’esibizione, la trasgressione, i soldi.

Un numero sempre maggiore di giovani pensa che per avere successo nella vita è necessario realizzare le proprie aspirazioni e diventare ricchi e famosi. Anche gli ideali sociali, la libertà, il diritto dell’altro, la privacy, sono vissuti in forma individualistica e autoreferenziale, e considerati quali garanzie personali e private piuttosto che beni collettivi da rispettare.

Alcuni studiosi fanno osservare che nella nostra società e cultura contemporanea, è venuta nel tempo diffondendosi l’ideale del primato dell’individuo, della propria autonomia e indipendenza a base della propria autorealizzazione.

Una visione che si riflette e condiziona i modelli e la qualità della vita, in particolare delle nuove generazioni.

Queste forme di individualismo non danno risposta però ad altri interrogativi della vita: la sofferenza, la solitudine, l’abbandono, il senso di paura e di smarrimento.

UA-90394871-1