Sant'Antonio di Padova dei padri Rogazionisti in Circonvallazione Appia - Roma 

IL TEMPO CHE CI È DATO È RISORSA E DONO. IL BENESSERE NON COINCIDE CON LA FELICITÀ.

on .

IL TEMPO CHE CI E

Il tempo rimane una risorsa, valorizzandolo per quello che si fa e per le relazioni che si instaurano. Non è il tempo in se stesso ad arricchirci, né a qualificare quello che facciamo; sono invece le nostre iniziative, le opportunità che sappiamo cogliere, i propositi, i progetti che sappiamo portare a termine, che danno significato al tempo e lo rendono risorsa e dono.

Esso non può essere identificato o confuso con i successi sul lavoro; non è infatti il costo del lavoro o la richiesta della nostra professione, i soldi che si riescono a intascare in una giornata lavorativa, che rendono prezioso il nostro tempo. Il benessere non coincide con la felicità.

Tendiamo a misurare il valore di una giornata dal lavoro concretamente portato a termine, una giornata di successo quando abbiamo potuto accumulare lavoro e denaro. Con l’ansia talvolta di non finire in tempo quello che avevamo previsto di fare.

Sarà opportuno riappropriarsi del proprio tempo, rendendolo qualitativamente prezioso, instaurando un sano equilibrio, dove possano trovare spazio e tempo sufficiente, amicizie, relazioni, famiglia, valori spirituali, accoglienza dell’altro e servizio del prossimo, vivendo ogni istante del nostro tempo come momento unico, dono di Dio da accogliere con gratitudine.

UA-90394871-1